Eventi

Vaneggi & Aforismi Personale di Luciano Fele all'Exmà

6 marzo 2013, 16:27
Disegni a china del pittore in mostra da giovedì 7 marzo, inaugurazione ore 18, al 24 marzo 2013 a Cagliari.

Giovedì 7 marzo alle ore 18.00, nella Sala della Terrazza del Centro Comunale d’Arte e Cultura Exmà di Cagliari, inaugura Vaneggi & Aforismi, la personale di disegni a china del pittore Luciano Fele.

Un mondo a parte, quasi uno sdoppiamento di personalità, è quello che si manifesta nei Vaneggi & Aforismi. La figura, quando è presente, traspare da un groviglio impenetrabile di pensieri, le parole sono sempre una conquista dell’occhio. Dimostrando padronanza delle diverse tecniche espressive, Luciano Fele si propone ad un pubblico maturo e desideroso di novità. (S. Von Wasser)

Luciano Fele ci presenta composizioni che, da un lato richiamano l’ordine che governa il fare degli artisti che si pongono dei vincoli nella progettazione delle loro opere, dall’altro si lascia trascinare dalla libera tavolozza di colori nelle opere pittoriche di sapore favolistico, che trovano linfa creativa in movimenti artistici e autori ben noti, a cui Luciano si ispira per portare il suo piccolo contributo. (Angelo Liberati)

Luciano Fele nasce a Nuoro nel 1948 e fin dall’infanzia si trasferisce con la famiglia a Cagliari, dove tuttora risiede e lavora. Vorrebbe frequentare il Liceo Artistico, perché da sempre è attratto dal disegno e dalla pittura, ma è costretto a dedicarsi ad altri studi, che non lo appassionano; cosi è solo in età adulta che può frequentare le indimenticabili lezioni del Maestro Franco D’Urso. In seguito sperimenterà varie tecniche di incisione con l’artista Andreina Argiolas. Da una decina d’anni frequenta una scuola privata, dove si è avvalso delle lezioni dei maestri Franco Meloni, Katia Cianchi, Sergio Conti e in ultimo Angelo Liberati. Le origini barbaricine riaffiorano nei suoi quadri, in cui figure dure, quasi scolpite nel granito, contrastano con i colori vivacissimi; appartengono a questa produzione le opere del gruppo “Graniti di colore”. Contemporaneamente, a conferma di una duplice natura, disegna quelli che lui stesso definisce “I vaneggi di Fele”: grovigli di figure e pensieri.

La mostra sarà visitabile fino al 24 marzo

Non è stato ancora inserito nessun commento. Vuoi essere il primo?

Inserisci un commento

Devi effettuare il Log-in o Registrarti per poter commentare